Mobile Trasformation: strategie e strumenti per un business sempre più “touch”

Mobile transformation

Il Politecnico di Milano, nell’ambito dell’Osservatorio Mobile BtoC Strategy 2016, fornisce un’approfondita analisi sul fenomeno della Mobile Transformation.
Le aziende italiane non possono non considerare i significativi dati sull’utilizzo dei dispositivi mobile e non cogliere l’opportunità per cavalcare questa nuova era digitale.

La sfida più importante consiste nella definizione di una chiara strategia in grado di assicurare un dominio negli ambiti della trasformazione mobile. Strategia che in questo momento, dai dati raccolti, risulta essere ancora molto agli albori.

Mobile non significa solo responsive design o sviluppo di app ma implica altri importanti aspetti. Mobile può essere marketing profilato e contestuale, strumento ponte tra online e offline, geolocalizzazione, strumento di controllo nel mondo delle internet of things e tanto altro ancora.

Ma quali sono le variabili che giocano un ruolo fondamentale per un passaggio da un approccio tattico ad un approccio strategico?

  1. Il commitment del Top Management
  2. Il coinvolgimento attivo dei livelli manageriali intermedi
  3. La re-Ingegnerizzazione dei processi
  4. Lo sviluppo di competenze tecniche adeguate
  5. La strategia nelle sviluppo degli asset
  6. Il mobile advertising

E quanto oggi le aziende sono pronte e adeguatamente strutturate per rispondere in modo proattivo al mercato?

Solo il 16% delle aziende sono classificate come Mobile First, ossia realtà in cui il Mobile guida le scelte di investimento in termini di sviluppo e design di tutti gli asset aziendali. Il 35 % è invece classificata come working in progress.

Nubess è attiva nella propria trasformazione mobile e grazie alle proprie competenze e agli strumenti software sviluppati è in grado di supportare le PMI clienti e partner in tale processo di trasformazione.

Share